Conguagli e Maxi-bollette di elettricità e gas: come difendersi



Due importanti parole : “conguaglio” che è una procedura che consiste nell’adattare un pagamento provvisorio a un criterio definitivo, così da poter ottenere un rimborso o effettuare un versamento che va ad adeguare una cifra già pagata a quella da pagare; “maxi-bollette”semplice, quella che non vorremmo che arrivasse mai nelle nostre case, anche perché sono note di dolore.

Questo fenomeno delle maxi-bollette e dei conguagli è una delle problematiche più fastidiose e più problematiche per noi consumatori.

Ma a cosa è dovuto principalmente?

Da una parte troviamo i blocchi di fatturazione che riguardano i sistemi di grandi aziende di settore, dall’altra parte, invece, ci sono svariati ritardi, difficoltà e errori di comunicazione tra distributori locali, coloro che gestiscono contatori e reti di elettricità, gas e acqua e i venditori, coloro che fatturano quello che sono i consumi e ci inviano, poi, le amate bollette a casa.

Ne risente maggiormente del fenomeno il settore gas, anche perché, non essendo molto diffusi i contatori elettronici telegestiti, quelli che comunicano in maniera automatica i consumi.

Quindi, cosa può succedere?

Può succedere che , una volta comunicata l’autolettura da parte del cliente o della rilevazione della lettura da parte del distributore locale o a seguito del cambio del misuratore, possono essere emessi maxi-conguagli che si sommano a tutti i consumi che non sono stati addebitati in precedenza

La situazione è stata migliorata dalla legge che prevede la riduzione da 5 a 2 anni del periodo di prescrizione per questo tipo di bollette, però i casi di maxi-bolletta vengono ancora registrati e continuano ad essere denunciati dai consumatori.

Uno strumento efficace per questi maxi-conguagli l’invio dell’autolettura entro la scadenza specificata in bolletta, seguendo le modalità descritte dal gestore .

L’autolettura ci permette di evitare quelli che sono gli addebiti dei consumi stimati, un’operazione abbastanza semplice che non toglie assolutamente del tempo, in maniera rapida e veloce prendiamo, scriviamo e inviamo; dobbiamo l’invio dell’autolettura entro la scadenza specificata in bolletta, perché , invece , ha un contatore elettronico e deve inviare quello della luce dovrà premere il tasto situato vicino al display e attendere la visualizzazione delle informazioni relative ai consumi, che sono divisi per fasce. A questo punto basta annotare su un foglio tutti i dati e tenere a portata di mano il proprio codice cliente e inoltrare l’autolettura al gestore online, tramite Sms o al telefono seguendo passo passo.

Cosa importante è tenere sotto controllo e quindi monitorare i nostri consumi, anche perché è un obbligo stabilito dalla Delibera n. 200/99. art. 3 [5] dell’Autorità dell’Energia che stabilisce e obbliga “Gli esercenti [...] a rendere disponibile ai clienti medesimi una modalità di autolettura dei consumi” e inoltre stabilisce che la comunicazione che il cliente effettua è valida ai fini della fatturazione a meno che il fornitore non rilevi qualche tipo di difformità e in tal caso è tenuto obbligatoriamente a comunicare che i dati forniti non sono ritenuti validi.

Quindi inviato con periodicità l’autolettura e quindi tutti quelli che sono i dati di elettricità, gas si possono evitare le stime, quindi si riceveranno bollette con i consumi reali senza incappare nei conguagli, con somme solitamente molto più alte di quelle attese.

Consigli importanti e da seguire per evitare queste grandi problematiche sono:

  • Andare a richiedere l’installazione dei nuovi contatori elettronici, perché permettono di facilitare il tutto, facilitano l’autolettura oppure vanno a rendere disponibile da remoto al fornitore del servizio che può così fatturare solo i consumi effettive. I nuovi contatori elettronici sono nati come strumento di misura dell’energia elettrica consumata in casa per emettere fatture sempre effettive e consentire di offrire al cliente dei servizi che i vecchi contatori non garantivano. Potranno diventare uno strumento utile non solo per le aziende elettriche per tutto quello che riguarda la fatturazione ed la gestione della fornitura , ma soprattutto per i consumatori per il controllo e la gestione dei propri consumi energetici e quindi andando a migliorare l’efficienza energetica della propria abitazione. Per quanto riguarda quelli a gas i consumi vengono indicati in un display digitale e all’interno dell’’apparecchio ci sono due camere di un preciso volume, con il passaggio del gas ad ogni ciclo le camere si riempiono e si svuotano. molti apparecchi è presente anche un'elettrovalvola che intercetta il flusso di gas, che può essere telecomandabile anche da remoto. In caso di morosità o di recesso del contratto sarà possibile chiudere il contatore del gas a distanza senza il bisogno di applicare il sigillo. A seconda del modello si dovrà premere più volte il pulsante fino al momento in cui non si visualizzerà il consumo di gas
  • Andare a richiedere l’installazione dei nuovi contatori elettronici, perché permettono di facilitare il tutto, facilitano l’autolettura oppure vanno a rendere disponibile da remoto al fornitore del servizio che può così fatturare solo i consumi effettive. I nuovi contatori elettronici sono nati come strumento di misura dell’energia elettrica consumata in casa per emettere fatture sempre effettive e consentire di offrire al cliente dei servizi che i vecchi contatori non garantivano. Potranno diventare uno strumento utile non solo per le aziende elettriche per tutto quello che riguarda la fatturazione ed la gestione della fornitura , ma soprattutto per i consumatori per il controllo e la gestione dei propri consumi energetici e quindi andando a migliorare l’efficienza energetica della propria abitazione. Per quanto riguarda quelli a gas i consumi vengono indicati in un display digitale e all’interno dell’’apparecchio ci sono due camere di un preciso volume, con il passaggio del gas ad ogni ciclo le camere si riempiono e si svuotano. molti apparecchi è presente anche un'elettrovalvola che intercetta il flusso di gas, che può essere telecomandabile anche da remoto. In caso di morosità o di recesso del contratto sarà possibile chiudere il contatore del gas a distanza senza il bisogno di applicare il sigillo. A seconda del modello si dovrà premere più volte il pulsante fino al momento in cui non si visualizzerà il consumo di gas che viene espresso sempre in metri cubi. Una volta che si è appuntato il consumo , basta contattare il fornitore che invierà la bolletta per comunicare la lettura.
  • Effettuare l’autolettura periodica
  • Controllare bolletta e consumi 



  1. Zorro.it
  2. News
  3. Conguagli e Maxi-bollette di elettricità e gas: come difendersi
Conguagli e Maxi-bollette di elettricità e gas: come difendersi

Condividi su


Zorro.it
Seguici su


Zorro.it è marchio di proprietà di Zorro Productions inc. Questo portale è un progetto di Digital Granata srl, Sede Legale: viale Beatrice d'Este 10 - 20122 Milano (MI) P.IVA 09361761217  -  Il servizio di intermediazione assicurativa di Zorro.it è gestito da Digital Granata srl regolamentato dall'IVASS ed iscritto al RUI in data 04/03/2020 con numero E000651020 - P.IVA 09361761217 - PEC digitalgranatasrl@pec.team-service.it  -  Il servizio di comparazione tariffe ed i servizi di marketing sono gestiti da Digital Granata srl P.IVA 09361761217