Calano le assicurazioni auto e moto causa Coronavirus


La diffusione del Coronavirus ha delle conseguenze che riguardano anche il mondo delle polizze RC auto e RC moto. A seguito della chiusura delle attività legate alla produzione e vendita di veicoli infatti, vi è di conseguenza stata una notevole diminuzione della richiesta di apertura nuove prime assicurazioni per auto, le quali sono addirittura scese dell’86% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso.  

In particolar modo ad essere maggiormente interessate da questo fenomeno sono state regioni quali la Valle d'Aosta, il Lazio, il Friuli-Venezia Giulia, la Puglia e la Lombardia. Il fenomeno è relativo sia alle prime assicurazioni, ovvero quelle che riguardano auto appena immatricolate, che per quel che concerne auto usate.



Un calo delle assicurazioni che riguarda anche il mondo delle due ruote

                    

A ciò si aggiunge anche la minor necessità di rinnovo, perlomeno nell'immediato, da parte di tutti coloro i quali sono costretti a rimanere in casa per le disposizioni relative alla quarantena. Si tratta dunque di un periodo alquanto duro anche per le compagnie assicurative, e ciò non riguarda esclusivamente il mondo delle quattro ruote ma anche quello delle moto.

Infatti è stimato che nel solo mese di Marzo 2020 le assicurazioni relative a nuove moto siano calate del 62%. In questo caso sono Valle d'Aosta e Molise le regioni ad essere maggiormente interessata da questo fenomeno. In dettaglio per quel che riguarda le polizze auto da rinnovare il calo è stimato del 17% per quel che riguarda le autovetture, e del 23% per quel che riguarda le due ruote.

I dati comunque potrebbero essere anche falsati dal fatto che il governo ha allungato il periodo di tolleranza relativo alla scadenza dell’assicurazione, portandolo da 15 a 30 giorni per tutti quei contratti che vanno in scadenza entro il 31 Luglio 2020.




Obbligo di assicurazione anche per i veicoli in sosta

                     

Ad ogni modo il rinnovo della polizza è obbligatorio allo scadere dei 30 giorni, così come previsto dall'articolo 193 del Codice della Strada, per il quale tutti i veicoli a motore non possono circolare su strada se privi di una regolare copertura assicurativa anche se il mezzo non viene utilizzato ed è parcheggiato in strada.

Infatti l'auto o una moto in sosta vengono comunque considerati dei mezzi in circolazione in quanto in grado di modificare il movimento degli altri mezzi. Inoltre nel caso in cui il veicolo parcheggiato dovesse essere causa di un sinistro, e questo fosse sprovvisto di regolare copertura assicurativa, il proprietario sarebbe chiamato a pagare di tasca propria i danni.

L'unico caso per il quale il proprietario non è chiamato a rinnovare la polizza assicurativa è quello per il quale il veicolo viene parcheggiato all'interno di una proprietà privata, area recintata o box.



Quali sanzioni sono previste per i veicoli non assicurati?

                     

Per i veicoli non provvisti di regolare copertura assicurativa è prevista una multa che può raggiungere i € 3.396. È previsto inoltre che il veicolo sprovvisto di assicurazione debba immediatamente essere prelevato e depositato in luogo in cui non vi è circolazione di altri veicoli.

Nel caso in cui il proprietario del mezzo decida di pagare l'importo della sanzione entro i 15 giorni successivi alla scadenza, prevista dall'articolo 1901 del codice civile, l'importo della sanzione amministrativa può essere ridotto di un quarto. Ciò vale anche nel caso in cui il proprietario provveda alla demolizione del veicolo entro i 30 giorni dal momento in cui la violazione è stata contestata.



  1. Zorro.it
  2. News
  3. Calano le assicurazioni auto e moto causa Coronavirus
Calano le assicurazioni auto e moto causa Coronavirus

Condividi su


Zorro.it
Seguici su


Zorro.it è marchio di proprietà di Zorro Productions inc. Questo portale è un progetto di Digital Granata srl via Giuseppe Garibaldi 21 80048 Sant'Anastasia (NA) P.IVA 09361761217  -  Il servizio di intermediazione assicurativa di Zorro.it è gestito da Digital Granata srl regolamentato dall'IVASS ed iscritto al RUI in data 04/03/2020 con numero E000651020 - P.IVA 09361761217 - PEC digitalgranatasrl@pec.team-service.it  -  Il servizio di comparazione tariffe ed i servizi di marketing sono gestiti da Digital Granata srl P.IVA 09361761217