Smartphone flessibile? Ora è realtà!

Chi avrebbe mai detto che la prima azienda ad arrivare sul mercato con un OLED flessibile non sarebbe stata Samsung, Apple o altre marche ben conosciute sul mercato? E invece è stato proprio cosi: la semisconosciuta Royole, una startup californiana, lunedì scorso a San Francisco ha presentato il suo FlexPai. All’apparenza è un normale tablet con schermo da 7,8” dalle specifiche non entusiasmanti, ma nasconde un segreto. Grazie a una cerniera sulla scocca si può piegare a metà per assumere le dimensioni di un grosso smartphone.

Il dispositivo vedrà come prima vetrina il mercato cinese, con un costo a partire da 1300$, mentre negli USA arriverà solo in una versione non commerciale destinata agli sviluppatori. A Royole va riconosciuto il primato di una tecnologia che si candida a diventare uno dei trend del settore mobile del 2019. Preso atto di questo, l’azienda presa dalla foga di arrivare prima però,si è dimenticata di spiegarci quale sia l’effettiva utilità di uno smartphone che si chiude come un portafoglio. Intanto però il primo dispositivo pieghevole è arrivato!

Smartphone flessibile? Ora è realtà!

Leave a comment