Amazon anche in tv

Il futuro della tv è in streaming e di certo Amazon non può tenersi fuori dai giochi e infatti è nata la sua pay tv con contenuti da trasmettere via streaming in diretta e on demand. Per Amazon, dopo tablet ed ebook, si tratta di un nuovo tentativo di differenziare la propria offerta che ha sempre nell’e-commerce il suo punto di forza.

E ora cosa succede? Innanzitutto, la Pay TV di Amazon si scontrerà con Netflix, il colosso del settore che in Nord America domina incontrastato la scena e viaggia spedito alla conquista di altri paesi, tra cui l’Italia. Ma nel mirino della nuova piattaforma televisiva di Jeff Bezos ci sono soprattutto i dispositivi per la TV di Google ed Apple, più alla sua portata per quanto riguarda anzianità e penetrazione nel mercato. E la dimostrazione di questa strategia arriva dalle ultime azioni di Amazon che, in un solo colpo, ha rimosso dal suo e-commerce proprio Google Chromecast e Apple TV.

Si tratta di un estremo tentativo di rilancio di Fire TV? Questo è certo, in quanto il digital media player di Amazon, lanciato nella primavera del 2012, non ha sin qui ottenuto i risultati sperati, probabilmente proprio per la scarsità di contenuti in esclusiva all’interno di un settore in crescita come quello della Pay TV online e dello streaming on demand. Da questo punto di vista, un ruolo fondamentale lo giocheranno gli accordi con gli operatori di telefonia che forniscono la connettività necessaria alla trasmissione dei contenuti di elevata qualità video. Un dettaglio non da poco, soprattutto in paesi come l’Italia, dove i veri Netflix si stanno affacciando solo ora, grazie a un’accelerazione per le offerte ADSL e Fibra ottica.

Di certo non si fermeranno qui. Amazon ha come obiettivo di primeggiare in tutti i campi, quindi ne vedremo delle belle.

Amazon anche in tv

Leave a comment