Esenzione Canone Rai 2019 e importo da pagare

Come sappiamo, il canone Rai è addebitato sulla bolletta della luce e doverlo pagare, agli italiani, non va proprio giù. Dal 1° luglio 2018 e fino al 31 gennaio 2019, però sarà possibile presentare la dichiarazione sostitutiva per evitarne l’addebito Inoltre, l’importo è stato ridotto a 90 euro, suddivisibile in 10 rate mensili, che partono da gennaio e arrivano fino a ottobre.

Come precedentemente specificato, per evitare l’inclusione della tassa nella bolletta della luce e quindi per evitare di pagare la tassa, bisognerà presentare una dichiarazione sostitutiva entro il 31 gennaio 2019. Il termine originario per inviare tale dichiarazione parte dal 1° luglio 2018; pertanto, chi non disponesse di una televisione a casa, può già pensare a inviare la dichiarazione. Specifichiamo che il canone Rai è una tassa unitaria, e non vincolata al numero dei dispositivi di ricezione che si hanno in casa, sta a significare che se un soggetto possiede due case e dunque due televisori in entrambe le case, sarà tenuto a pagare sempre e comunque una volta sola la tassa.

Chi è esente?

Da questa tassa di “possesso” ci sono determinati soggetti che sono esentati dal pagamento. Tra questi spiccano i soggetti con età pari o superiore a 75 anni e con reddito massimo di 8.000 euro annui. Esonerati dal pagamento anche i militari delle Forze Armate Italiane, operanti in ospedali e case del soldato; militari cittadini stranieri appartenenti alle forze della Nato; nonché agenti diplomatici e consolari.

Dichiarazione sostitutiva per esenzione

Come scrive l’Agenzia delle Entrate, i contribuenti che sono titolari di un’utenza di fornitura di energia elettrica per uso domestico residenziale e che vogliono disdire l’abbonamento, dovranno presentare apposita documentazione. La disdetta può avvenire solo nel caso in cui non si detengano più apparecchi televisivi in alcuna abitazione di proprietà. La procedura da seguire consiste nella compilazione della dichiarazione sostitutiva, un modello che sarà sufficiente presentare per comunicare la disdetta, senza più la necessità di suggellare l’apparecchio televisivo.

Per chi presenterà la documentazione entro il 31 gennaio 2019, avrà effetto per l’anno 2019, mentre chi la presenterà dal 1° febbraio 2019 al 30 giugno 2019, avrà effetto sul semestre luglio-dicembre dello stesso anno

Il modello va presentato per via telematica. Qualora questa modalità sia impossibile da praticare, allora sarà possibile inviare un plico raccomandato senza busta all’indirizzo che segue. Agenzia delle Entrate – Ufficio di Torino 1 – S.A.T. Sportello Abbonamenti TV – Casella Postale 22 – 10121 Torino.

Esenzione Canone Rai 2019 e importo da pagare

Leave a comment