Dimenticato di pagare la bolletta? Niente panico.

Può capitare a tutti di dimenticare una bolletta, tra i mille impegni di vita quotidiana e le varie scadenze relative, è del tutto normale. La prima cosa da dire è che non c’è nulla da temere, soprattutto se il pagamento avviene entro pochi giorni dalla scadenza, dato che al massimo, saranno presenti gli interessi di mora nella fattura successiva, dovuti al ritardo.

La causa più comune a causare la dimenticanza è il metodo di pagamento con bollettino postale o carta di credito. In questi casi infatti, essendo la fattura allegata al bollettino inviata tramite posta, un semplice ritardo dovuto al servizio postale o una svista nel controllare la casella di posta, possono far cadere la bolletta nel dimenticatoio.

Come poter rimediare? Il primo passaggio, ovviamente, è pagare la bolletta scaduta e, per essere certi della ricezione del pagamento, è consigliabile contattare il servizio di Assistenza, inviando una comunicazione in cui si specifichi il proprio codice utente, il numero fattura e allegando copia del bollettino pagato o degli estremi del bonifico (CRO).

È possibile, in oltre, saldare la bolletta tramite bonifico bancario. Chi vuole procedere in tal senso, ma non conosce il nome della banca né l’IBAN su cui versare l’importo dovuto, può cercare il numero verde del fornitore o l’indirizzo di posta elettronica del Servizio Clienti.

A questo punto, basta scrivere al Servizio Clienti e richiedere il nome della banca e il codice IBAN per effettuare il pagamento, dopodiché, è consigliabile effettuare la procedura sopra indicata, sempre specificando il codice utente, il numero di fattura e allegando copia del pagamento. È importante indicare nella causale il codice utente e il numero di bolletta pagata in caso di bonifico o bollettino in bianco (non precompilato)

Per far sì di non dimenticare di pagare le bollette il modo più semplice è scegliere come metodo di pagamento l’addebito diretto su carta di credito o conto corrente bancario, nel caso delle attivazioni di nuove forniture. Chi è invece già cliente, può modificare il metodo di pagamento contattando il Servizio Clienti o in tutta autonomia collegandosi alla propria area privata sul sito web del fornitore: basterà scaricare, compilare e inviare il modulo SEPA per l’addebito diretto, presente generalmente nella sezione Modulistica.

In oltre per evitare di dimenticare le scadenze, può essere richiesta al fornitore l’attivazione dei servizi Bolletta Web e notifica di emissione bolletta via sms. Così facendo, il cliente riceverà sul proprio cellulare un avviso di emissione, mentre sulla propria e-mail, riceverà la bolletta da pagare in formato PDF con l’elenco di tutti i metodi di pagamento ammessi.

Dimenticato di pagare la bolletta? Niente panico.

Leave a comment