Guardare tutta la Serie A costerà 95% in più!

Sono Sky e DAZN le due emittenti che si sono aggiudicate e divise i tre pacchetti messi in vendita dalla lega calcio, dopo il fallimento di Mediapro. Il risultato della nuova spartizione ha prodotto questo risultato: guardare le partite del massimo campionato italiano in televisione non è mai stato così costoso. Lo scorso anno, quando la Serie A era trasmessa da Sky e Mediaset Premium, era sufficiente l’abbonamento al pacchetto “Calcio” di Sky per vedere tutte le partite del campionato. Quest’anno, invece, non è stato possibile all’azienda del magnate Murdoch avere il monopolio del campionato italiano, ma ha dovuto cedere un pacchetto da tre partite a settimana, e se l’è aggiudicato la piattaforma online DAZN.

Per abbonarsi al servizio offerto da Perform il costo è di 9,99 euro al mese – o, per chi è cliente Sky da almeno un anno, 7,99 euro mensili, 21,99 trimestrali e 69,99 per tutta la stagione. Facendo un rapido confronto, quindi, rispetto all’anno scorso dove si poteva guardare con un solo abbonamento tutti i contenuti del campionato italiano, ora lo si potrà vedere solo con due abbonamenti, comportando cosi un pesante aumento per i tifosi: mediamente, il costo dell’anno scorso era di 21,90 euro, mentre adesso sarà di 42,89 euro 9,99 per DAZN e 34,90 per Sky Tv e Calcio. Tutto questo provocherà ad un aumento 95% che peserà sulle tasche dei tifosi che si aggiunge al caro-abbonamenti che sta ormai colpendo quasi tutte le curve d’Italia.

Guardare tutta la Serie A costerà 95% in più!

Leave a comment